Contenuto principale

Messaggio di avviso

I cookie ci aiutano a fornire i nostri servizi. Utilizzando tali servizi, accetti l'utilizzo dei cookie da parte nostra. Clicca qui per ulteriori informazioni.

Dirigente scolastico

Paolo Meloni

Il dirigente scolastico assicura la gestione unitaria dell'istituzione, ne ha la legale rappresentanza, è responsabile della gestione delle risorse finanziarie e strumentali e dei risultati del servizio. Nel rispetto delle competenze degli organi collegiali, spettano al dirigente scolastico autonomi poteri di direzione, coordinamento e valorizzazione delle risorse umane. In particolare, il dirigente organizza l'attività scolastica secondo criteri di efficienza e di efficacia formative ed è titolare delle relazioni sindacali.
Il dirigente scolastico promuove gli interventi per assicurare la qualità dei processi formativi e la collaborazione delle risorse culturali, professionali, sociali ed economiche del territorio, per l'esercizio della libertà di insegnamento, intesa anche come libertà di ricerca e innovazione metodologica e didattica, per l'esercizio della libertà di scelta educativa delle famiglie e per l'attuazione del diritto all'apprendimento da parte degli alunni.
In sua assenza le eventuali urgenze vengono trattate, compatibilmente con gli impegni didattici, dai suoi collaboratori, i quali hanno comunque compiti di rappresentanza nel plesso in cui operano, di coordinamento complessivo e di supporto organizzativo.

Collaboratrice del dirigente scolastico

Gabriella Pili

La prima collaboratrice sostituisce il dirigente scolastico in caso di assenza o impedimento o su delega, esercitandone tutte le funzioni anche negli organi collegiali, redigendo atti, curando la comunicazione interna ed esterna. Garantisce la presenza in sede centrale, secondo l’orario stabilito o in base alle esigenze contingenti, per assicurare il regolare funzionamento delle attività didattiche, e riferisce al dirigente sull’andamento complessivo delle attività didattiche. Inoltre:

  • collabora nella gestione e nell'organizzazione dell'Istituto, coordinando le attività dei referenti di plesso e dei docenti incaricati di funzioni strumentali alla realizzazione del Piano dell'offerta formativa, nel rispetto dell'autonomia decisionale degli altri docenti;
  • collabora alla predisposizione del Piano annuale delle attività dei docenti e ne verifica l’attuazione;
  • collabora nella predisposizione delle circolari e della modulistica interna;
  • cura i rapporti e la comunicazione con le famiglie;
  • collabora nell’organizzazione di eventi e manifestazioni, anche in collaborazione con strutture esterne.

Referenti di plesso

Scuola dell'infanzia

M. Carla Albai
Marina Rossi

Scuola primaria

Elena Marras
Monica Canu

Scuola secondaria di I grado

Gabriella Pili
Susanna Artizzu

Le referenti di plesso sono incaricate delle seguenti attività:

  • svolgere attività di coordinamento e supporto organizzativo nel plesso;
  • vigilare sull’andamento generale del servizio;
  • collaborare alla formazione delle classi e alla proposta dell’assegnazione delle insegnanti alle classi;
  • curare i rapporti con insegnanti, genitori e alunni;
  • pianificare, coordinare e controllare l’orario curricolare degli insegnanti;
  • gestire in accordo con la segreteria le sostituzioni degli insegnanti del plesso;
  • contabilizzare le ore eccedenti e i permessi brevi, e gestirne il recupero;
  • controllare i documenti didattici del plesso di riferimento;
  • accogliere i nuovi insegnanti al momento del loro ingresso in servizio;
  • curare l’organizzazione dell’uso degli spazi comuni.
  • Funzioni strumentali

Danila Cabula: Gestione del Piano dell’offerta formativa e promozione di processi di qualità e monitoraggio

Elisabetta Rossu - Patrizia Sanna: Inclusione, integrazione e prevenzione del disagio

Nucleo interno di valutazione

Danila Cabula
Elena Marras
Susanna Artizzu

Il Nucleo interno di valutazione ha redatto il Rapporto di autovalutazione (RAV) e ha il compito di valutare il raggiungimento degli obiettivi previsti dal Piano di miglioramento.

Animatrice digitale

Sofia Poeta

L'animatrice digitale ha il compito di favorire il processo di digitalizzazione dell'Istituto, individuando soluzioni tecnologiche e metodologiche innovative e lavorando per la diffusione di una cultura digitale condivisa.

Presidio di primo soccorso tecnico

Ornella Balia

Il “presidio di primo soccorso tecnico”, previsto dall’azione #26 del Piano Nazionale Scuola Digitale (PNSD), compensa l’assenza nell’Istituto di personale dedicato all’assistenza tecnica e gestisce piccoli interventi di assistenza tecnica, soprattutto per quanto riguarda le esigenze didattiche.

Coordinatori di classe e segretari - Scuola secondaria di I grado

Teulada

1A Elisabetta Nieddu
2A Gabriella Pili
3A Monica Piras
2 B Federico Lampis
3B Gabriella Silvi

Sant'Anna Arresi

1A M. Carla Pittoni
2A Susanna Artizzu
3A Mariangela Cerini

Ai coordinatori del Consiglio di classe sono affidati i seguenti compiti:

  • presiedere, in assenza del Dirigente, le riunioni del Consiglio di classe;
  • presiedere l’assemblea dei genitori per l’elezione dei rappresentanti nei Consigli di classe ai sensi dell’art. 21, comma 2 dell’O.M. 215/91;
  • coordinare l'attività di programmazione del gruppo docente;
  • redigere la programmazione didattica della classe e, per le classi terze, la relazione di presentazione della classe all'esame di Stato;
  • coordinare i lavori per la redazione di eventuali Piani Educativi Individuali (PEI) e Piani Didattici Personalizzati (PDP);
  • verificare la regolare compilazione del diario di classe, del registro dei verbali del Consiglio di classe e di tutta la documentazione didattica;
  • segnalare al Dirigente scolastico eventuali disagi, anomalie, abusi determinatisi negli spazi occupati dalla classe durante le attività didattiche;
  • in occasione delle riunioni del Consiglio di classe relazionare ai rappresentanti dei genitori degli alunni sull'andamento didattico-disciplinare della classe e su quanto programmato dal Consiglio;
  • coordinare con l'insegnante di sostegno le attività programmate dal GLHO e verificarne i risultati raggiunti;
  • segnalare con tempestività al Consiglio di classe e al dirigente scolastico i fatti suscettibili di provvedimenti disciplinari;
  • convocare in seduta straordinaria il Consiglio di classe per discutere di eventuali provvedimenti disciplinari;
  • verificare la regolarità della frequenza degli alunni e segnalare eventuali irregolarità alla Segreteria;
  • segnalare alle famiglie, anche in forma scritta, le protratte assenze, gli abituali ritardi e le particolari difficoltà di apprendimento degli alunni, e promuovere tutte le iniziative utili a limitare l'insuccesso scolastico.

Tutor per i docenti neoassunti

Docente neoassunto: M. Dolores Muscas
Docente tutor: Sofia Poeta 

Il docente tutor accoglie il neoassunto nella comunità professionale, favorendo la sua partecipazione ai diversi momenti della vita collegiale della scuola ed esercitando ogni utile forma di ascolto, consulenza e collaborazione per migliorare la qualità e l’efficacia dell’insegnamento. La funzione di tutor si esplica altresì nella predisposizione di momenti di reciproca osservazione in classe di cui all’articolo 9 del DM 850/2015. La collaborazione può esplicarsi anche nella elaborazione, sperimentazione, validazione di risorse didattiche e unità di apprendimento. Nella fase finale del periodo di prova il docente tutor rilascia parere motivato al dirigente scolastico circa le caratteristiche dell’azione professionale del docente lui affidato.

Responsabile del servizio di prevenzione e protezione (RSPP)

Evelina Iacolina

Rappresentante dei lavoratori per la sicurezza (RLS)

Maria Angela Sanna

Rappresentanza sindacale unitaria (RSU)

Carla Murgia
Maria Angela Sanna
Gabriella Silvi